stemma della regione
      Regione Piemonte
Accedi ai servizi
Utenti con dislessia
logo del comune
Unione Montana del Pinerolese
Stai navigando in : Territorio > Laboratorio di Educazione Ambientale
Laboratorio di Educazione Ambientale
Tel 0121.802578

E-mail: marisa.bigo@cmpinerolese.it



È uno dei dodici Laboratori della Rete Regionale di Servizi per l’Educazione Ambientale gestito dall’Unione Montana del Pinerolese.

Grazie al sostegno degli Assessorati all’Ambiente della Regione Piemonte e della Città Metropolitana di Torino nell’ambito delle iniziative INFEA, realizza progetti rivolti alla scuola e alla cittadinanza adulta, fornisce servizi formativi e informativi, coordina i diversi interventi in ambito di educazione ambientale.

Il Laboratorio è centro di documentazione, in questi dodici anni ha sviluppato una propria ricerca sull’ «etica ambientale quotidiana» prendendo le distanze sia dal catastrofismo sia dall’idealismo, perseguendo un approccio costruttivo che, pur consapevole dei problemi reali, si traduce in un messaggio di ottimismo e di speranza. Infatti, i comportamenti di ogni giorno possono avere effetti positivi sull’ambiente, proprio perché frequentemente attuati da un alto numero di persone.

Il Laboratorio territoriale come gli altri Laboratori della Rete Regionale di Servizi per l’Educazione Ambientale ha partecipato al percorso di riflessione condotto dalla Regione Piemonte e dalla Città Metropolitana di Torino per la creazione del Sistema degli Indicatori di Qualità (S.I.Qua.) per la valutazione delle progettualità nell’ambito dell’educazione ambientale alla sostenibilità sul territorio piemontese.

L’obiettivo primario di questo percorso è quello di dare all’educazione ambientale il riconoscimento della sua funzione culturale e sociale: essa infatti mira alla sostenibilità ambientale, all’educazione alla convivenza, alla tutela dei beni comuni; inoltre è volta a costruire una base comune e condivisa intorno alla quale tutti coloro che operano in tema di educazione ambientale possano costruire e progettare in modo sinergico percorsi di apprendimento che includano persone singole, organizzazioni e sistemi territoriali.

In quest’ottica, nella realizzazione dei tanti progetti svolti in quasi dodici anni di lavoro con le realtà territoriali, il Laboratorio ha accresciuto una rete di collaborazioni e sinergie con Scuole, Enti Locali, Associazioni, gruppi spontanei, musei, imprenditori, sindacati, cittadini.

Tra le numerose e tutte significative collaborazioni che il Laboratorio Territoriale sta sviluppando si sta consolidando quella con l’associazione Pensieri in Piazza, in particolare nella realizzazione del terzo documentario di "Paesaggi del mondo". Una serie di documentari che dialogano direttamente con "Energia in Valle. . .condivisione", uno dei progetti del Laboratorio Territoriale che è volto a sviluppare, con la partecipazione attiva dei cittadini, un fermento culturale intorno a temi come il risparmio energetico, le fonti rinnovabili, la riduzione e differenziazione dei rifiuti.

Il Laboratorio collaborerà nella realizzazione della creazione del terzo documentario "Ecologia e futuro nel pinerolese" dei registi Diego Mometti e Andrea Fenoglio, sia nella fase iniziale di ricerca sia programmando incontri con scuole e cittadini per valorizzare i contenuti del documentario come strumenti informativi e didattici.

Il Laboratorio, forte dell’esperienza e dell’impegno maturati, partecipa alla progettazione europea in ambito ALCOTRA con il progetto "Villaggio educativo per la sostenibilità". Esso è uno dei sei progetti del Piano Integrato Transfrontaliero dell’Associazione Alte Valli denominato "La montagna fa sistema- La valorizzazione del sistema dei beni ambientali, culturali, turistici e produttivi delle Alte Valli per migliorare la qualità della vita e dell’ambiente, con l’obiettivo di creare una società sostenibile".
Villaggio Educativo

Progetto europeo: " VILLAGGIO EDUCATIVO PER LA SOSTENIBILITÀ NELLE ALTE VALLI"

Il contesto territoriale di riferimento
Il territorio di riferimento del progetto è quello della Conferenza delle Alte Valli (www.altevalli.org) che comprende un'area transfrontaliera di mezzo milione di ettari, tra la Provincia di Torino e i Départements francesi delle Hautes Alpes e della Savoie, per una popolazione totale di oltre 250.000 abitanti.

Guarda  i Video

Segui Villaggio Educativo su Facebook
 
L'obiettivo generale e obiettivi specifici del progetto:
Obiettivi del progetto
La finalità del progetto Villaggio educativo per la sostenibilità nelle Alte Valli mira a sviluppare una visione condivisa del significato dell'Educazione Ambientale per lo Sviluppo Sostenibile nei territori delle Alte Valli ed anche a facilitare la definizione di una strategia di sviluppo sostenibile sul medesimo territorio.

L'obiettivo principale del progetto è promuovere e incrementare la coscienza ambientale degli abitanti delle Alte Valli e dei residenti occasionali (turismo,affari.) rafforzando le relazioni tra attori e la coerenza delle azioni di educazione ambientale su scala locale e transfrontaliera nell'ambito del territorio Alte Valli. Questo obiettivo dovrebbe facilitare la definizione di una strategia di sviluppo sostenibile sul medesimo territorio.

Gli obiettivi specifici sono di due ordini :
Avviare dei contatti, instaurare un dialogo costruttivo e favorire la costruzione di una rete transfrontaliera di educazione ambientale creando spazi di incontro e di scambio di buone prassi tra attori che superino le frontiere geografiche, linguistiche e culturali.

Promuovere azioni transfrontaliere di educazione ambientale per giovani, professionisti e per un largo pubblico con lo scopo di dar loro maggior portata e migliore efficacia.

Per realizzare questi obiettivi, il lavoro sarà incentrato su alcuni temi definiti congiuntamente: etica ambientale quotidiana e consumo consapevole, risparmio energetico ed energie rinnovabili, mobilità sostenibile e tutela della biodiversità.

Inoltre, il fatto di operare su scala transfrontaliera permette non soltanto di favorire gli scambi di buone pratiche e di incrementare la conoscenza tra territori vicini, ma anche di aumentare la percezione dell'identità europea con l'implicazione dei partnes nel progetto.

Il progetto intende parimenti promuovere il rispetto dell'ambiente all'interno del PIT e dei suoi 6 diversi progetti, con le raccomandazioni mirate a ridurre l'impatto ambientale delle diverse azioni.




Le attività di villaggio educativo

"Incontro di programmazione per azioni di consumo consapevole"
Martedì 20 marzo dalle 17,00 alle 18,30 a Pinerolo nella sede della  Comunità Montana del Pinerolese, Piazza 3° Alpini n.1 , sala conferenze
Invitiamo i cittadini, gli amministratori dei Comuni, i rappresentanti delle Associazioni del territorio, i gruppi d'acquisto a partecipare ad un incontro di programmazione e coordinamento  di azioni collettive mirate alla promozione del consumo consapevole.
L'incontro è  finalizzato alla scelta di visite guidate, incontri con testimoni, partecipazioni a eventi.

Costituzione di una rete transfrontaliera di educazione ambientale

Censimento di soggetti impegnati nel campo dell'educazione ambientale

"Villaggio educativo per la sostenibilità nelle Alte Valli" è uno dei sei progetti di cooperazione transfrontaliera che la Comunità Montana del Pinerolese sta realizzando in collaborazione con i diversi partners Francesi ed Italiani che compongono l'Associazione della Conferenza delle Alte Valli (CHAV): Comunità Montane e Comuni situati sul territorio della Maurienne, del Brinçonnais, delle Valli di Susa, Sangone e del Pinerolese, che da più di dieci anni sono attive nella progettazione dei fondi dell'Unione Europea ALCOTRA INTERREG e FESR.

"Villaggio educativo" offre alle collettività locali l'opportunità di creare un insieme organico delle iniziative che i territori svolgono sul tema della sostenibilità e delle buone pratiche di rispetto per l'ambiente e risparmio energetico.

Il censimento è mirato alla creazione di una rete transfrontaliera di soggetti che operano nel campo dell'Educazione Ambientale, al fine di promuovere lo scambio di buone pratiche e metodologie didattiche, organizzare iniziative comuni e di gestire congiuntamente la realizzazione delle azioni previste dal PIT.

La creazione di una "carta interattiva" sarà lo strumento attraverso il quale saranno rappresentate le molte risorse e le opportunità che i territori offrono.

Il censimento è proposto a Scuole, associazioni, Enti pubblici e privati, agriturismi, strutture ricettive che svolgono attività didattiche nel campo dell'educazione ambientale sia in modo prevalente che parziale.

Prima della compilazione della scheda allegata e allo scopo di creare una base comune di riferimento sui concetti di Educazione Ambientale e Sostenibilità, vi proponiamo la lettura di un estratto dal documento: premessa alla scheda.

"Il SISTEMA di INDICATORI di QUALITÀ per la valutazione delle progettualità nell'ambito dell'Educazione Ambientale e alla Sostenibilità nel Sistema In.F.E.A. piemontese".

Il documento redatto dalla Regione Piemonte - Direzione Ambiente Settore Sostenibilità, Salvaguardia ed Educazione Ambientale, approvato con D.G.R. n. 23-13301 del 15 febbraio 2010, è il frutto di un lavoro di concertazione che ha visto la partecipazione di buona parte dei collaboratori alla Rete Regionale di Servizi per l'Educazione Ambientale In.F.E.A. Per visionare il testo integrale collegarsi al seguente indirizzo:


La scheda di censimento sarà inoltre distribuita via e-mail a tutti i contatti che ci saranno indicati.

Per informazioni rivolgersi al Laboratorio Territoriale di educazione ambientale Pinerolese: telefono 0121 802585 - Corso Lombardini 2 Torre Pellice, TO.

Obiettivo
Creare una rete transfrontaliera di soggetti che operano nel campo dell'Educazione Ambientale, per:
  • promuovere lo scambio di buone pratiche e di metodologie didattiche;
  • organizzare iniziative comuni;
  • gestire congiuntamente la realizzazione delle azioni previste dal Piano Integrato Transfrontaliero.
Azioni previste
Censimento degli attori e delle risorse dei territori (esperienze, azioni e strumenti didattici) con lo scopo di:
  • realizzare una banca dati da diffondere per una migliore conoscenza reciproca;
  • ricercare di informazioni e avvicinare alle reti di educazione ambientale già esistenti su ogni territorio - Savoie Vivante, REMA, REE, CPIE, poli didattici, laboratori ambientali, reti alpine e reti europee.
  • organizzazione di scambi tematici in forma di seminari.

Partners organizzatori
Maurienne: SPM Syndicat Du Pays de Maurienne, Grand Briançonnais / CCB Communauté de Communes du Briançonnais;
Italia: CMP Comunità Montana del Pinerolese e CMVSS Comunità Montana Val Susa e Val Sangone

Documenti allegati:
Premessa scheda del censimento
Scheda del censimento della rete


Avviare percorsi didattico-educativi transfrontalieri destinati ai ragazzi e ai giovani

Obiettivo
Coinvolgere scuole e gruppi di giovani nella creazione di una carta interattiva partendo dai risultati degli interventi sulle buone pratiche di rispetto per l'ambiente.

Azioni previste
  • realizzazione di un carta interattiva, personalizzabile per ogni territorio, dedicata allo sviluppo sostenibile delle Alte Valli. I contenuti degli interventi educativi realizzati su ogni territorio arricchiranno i contenuti della carta;
  • realizzazione di percorsi didattici tematici su ciascun territorio, con scambi transfrontalieri regolari tra ragazzi e giovani per condividere i risultati, con l'appoggio di persone competenti;
Partners
  • CCB Communauté de Communes du Briançonnais : lettura del paesaggio
  • CCPE (Communautè de Communes du Pays des Ecrins): valorizzazione del polo di eccellenza rurale "«Pays des Ecrins, Pays de l'eau » - idroelettricità.
  • CMVSS Comunità Montana Val Susa e Val Sangone: innovazione e sviluppo di azioni didattiche con i Poli e Laboratori Ambientali e sensibilizzazione sul risparmio energetico con le classi del territorio.
  • CMP Comunità Montana del Pinerolese: sensibilizzazione all'ambiente attraverso la ricerca di antiche buone pratiche di rispetto della natura, conoscenza delle realtà territoriali esempio di sostenibilità in relazione ai prodotti di prossimità agroalimentare e artigianali.
  • CCHMV Communautè de Communes Haute Maurienne Vanoise: messa in pratica da parte dei giovani di strumenti di comunicazione legati all'educazione ambientale.
  • AACA Association d'Animation Cantonale d'Aiguebelle: avvicinare i giovani per un "ecofutur- nature".
  • Comune d'Aiguebelle: valorizzazione del Roc di Charbonnier e del suo ambiente attraverso dei cantieri di lavoro transfrontalieri di giovani.

Promozione dello sviluppo sostenibile e del consumo consapevole

Obiettivo
Sensibilizzare sullo sviluppo sostenibile e promuovere un consumo responsabile attraverso l'organizzazione di eventi comuni.

Azioni previste e partners
  • promozione della sostenibilità nei sei progetti del Piano Integrato Transfrontaliero delle Alte Valli stesso: invitare i partners alla coerenza nella sostenibilità delle azioni;
  • redazione e diffusione di una eco-guida per l'organizzazione degli eventi. Questo strumento sarà dedicato alle manifestazioni dei sei progetti del Piano Integrato Transfrontaliero;
  • realizzazione di eventi sul territorio delle Alte Valli con visite/scambi transfrontalieri;
Partners
  • CCB Communauté de Communes du Briançonnais - Organizzazione di eventi: giornate di scambio, formazione sul pastoralismo, Forum transfrontaliero sullo sviluppo sostenibile completato di seminari tematici, condivisione di esperienze nel campo dell'energia;
  • CMVSS Comunità Montana Val Susa e Val Sangone - Promozione dell'approccio "Menù a km 0" - Eventi congiunti per la ricerca ed il sostegno alle iniziative sperimentali concernenti le energia rinnovabili, le risorse endogene (bosco, acqua) / Visite guidate e scambi;
  • CMP Comunità Montana del Pinerolese - Azioni pilota con alcune famiglie sul consumo consapevole. Azioni di promozione della certificazione Ecolabel per strutture ricettive;
  • ACAStM Association Cantonale d'Animation de Saint Michel de Maurienne - Azioni pilota sul «compostaggio e orti didattici»

Ricerca e scheda per esempi di sostenibilità ambientale

Una delle azioni previste nel progetto "Villaggio educativo per la sostenibilità nelle Alte Valli", è la creazione di una carta interattiva dove siano rappresenti esempi di sostenibilità ambientale situati sul territorio transfrontaliero delle ALTE Valli.

La ricerca di queste realtà è realizzata dagli studenti che collaborano al progetto.

Il progetto ha tra i suoi obiettivi il sostegno e la diffusione del consumo consapevole e del KM Zero per la riduzione delle emissioni in atmosfera; la conoscenza delle realtà produttive presenti sul territorio può facilitare l'uso dei prodotti di prossimità.

La ricerca è proposta attraverso gli studenti degli Istituti superiori "Prever" di Pinerolo e "Alberti" di Luserna S. Giovanni. Gli studenti concentreranno la ricerca sulle attività di produzione alimentare e artigianale per costruire una mappa dei prodotti di prossimità. Raccoglieranno i dati di aziende agricole e artigianali situati in prossimità della loro abitazione abituale.

Per l'inserimento dei dati raccolti utili alla creazione della carta interattiva gli studenti potranno utilizzare la Scheda scaricabile, comune per tutti i territori delle Alte Valli.

Dopo la compilazione inviare la scheda al seguente indirizzo: villaggio.educativo@cmpinerolese.it all'attenzione di Claudia Capato.

Documenti allegati:
Scheda scaricabile


Convegno a Briançon Efficenza e risparmio energetico

SEMINARIO A BRIANCON NEL'AMBITO DEL PROGETTO

"Villaggio educativo per la sostenibilità ambientale"

«L'efficience énergétique et les économies d'énergie»
le 22 novembre 2011 à partir de 14h00

Salle du Conseil Communautaire, Communauté de Commune du Briançonnais.

Documenti allegati:
Invito


Resoconti del seminario di lancio

RESOCONTI DEL SEMINARIO DI LANCIO DEL PROGETTO VILLAGGIO EDUCATIVO PER LA SOSTENIBILITA' NELLE ALTE VALLI"

FROSSASCO 18 NOVEMBRE 2010


Documenti allegati:
depliant invito
scheda di sintesi progetto Villaggio Educativo
scaletta Interventi


Link:


   Il Territorio
Comune di Unione Montana del Pinerolese - Via Alfieri, 8 - 10066 Torre Pellice (TO)
  Tel: 0121.520028   Codice Fiscale: 11358680012   Partita IVA: 11358680012
  P.E.C.: unionepinerolese@pec.umpinerolese.it   Email: info@umpinerolese.it